Francesca Bortolaso

Francesca Bortolaso scopre la sua passione per il vetro artistico negli anni ’80 iniziando a dipingere per hobby su vasi, ciotole, bicchieri e specchi.

Nel 1991 decide di dedicarsi professionalmente a questa passione creando vetrate ed oggetti d’arredamento con tecnica “Tiffany”,tessere di vetro saldate fra loro con lega stagno-piombo.

Nel 1993 avviene per Francesca un’incontro molto significativo con l’artista argentina Miriam Di Fiore, dalla quale apprende nel suo studio di Milano la nuova tecnica della “vetrofusione” da poco arrivata in Italia dagli Stati Uniti, dove il vetro viene cotto in appositi forni elettrici ad alta temperatura. Con la vetrofusione crea quindi vetrate per interni ed esterni, formelle, pannelli, cornici per specchi e foto, lampade, piatti, ciotole ed oggetti decorativi. Le sue capacità tecniche si ampliano ulteriormente con la lavorazione “a lume” (cannello gas-ossigeno a 1200°) tipica di Murano, appresa sull’isola nel 2005.

Le creazioni di Francesca si arricchiscono così di perle e gioielli in vetro, portachiavi,spille,bottoni,pomelli etc. anche con inserimenti d’argento,oro e rame, dal design originale ed esclusivo. Nel suo studio nel centro di Verona, oltre alla vendita diretta delle sue creazioni, propone anche corsi di tecniche vetrarie specifiche o miste.